ARIETI, SERVE LA FISICITA’ DI RATILAINEN PER RADDRIZZARE LA STAGIONE

Annunciato da settimane, atteso per mesi, alla fine il colpo “straniero” gli Arieti lo hanno messo a segno.

Il ds Maurizio Amedei ha ingaggiato il sudafricano con passaporto finalndese, Alex Ratilainen, terza centro di 20 anni che arriva a rinforzare una squadra che punta a vincere ma che non ha iniziato nel migliore dei modi la stagione.

Ratilainen, arrivato in extremis per la gara con il Florentia, ha fatto il suo esordio nella non felicissima gara allo “Iacoboni”, in cui la formazione allenata da Stefano Bordon non è riuscita a tenere testa al pacchetto di mischia “pesante” dei fiorentini.

La classifica resta deficitaria, ma l’inserimento di Ratilainen nella rosa dovrebbe garantire quel pizzico di qualità e fisicità in più che era mancato.

Ma ovviamente bisogna dare il tempo al sudafricano-finlandese di ambientarsi con l’Italia e con la squadra e di allenarsi con il gruppo.

Intanto però arriva dalla federazione un macigno sugli Arieti: squalifica di 3 mesi per il pilone Rusinov, che è stato punito per un presunto calcio volontario ad un avversario durante la gara con Jesi.

Un colpo, però, che le immagini televisive sembrano smentire e che la società intende utilizzare per fare ricorso e sperare di recuperare una pedina importante nell’ottica futura della gestione della squadra.

(Visited 4 times, 1 visits today)

Rispondi