Featured

Torno Subito – Chef Academy

COS’È TORNO SUBITO

Torno Subito è il Programma di interventi che finanzia progetti presentati da giovani universitari, laureati, diplomati per i settori cinema ed enogastronomia, di età compresa tra i 18 e i 35 anni, articolati in percorsi integrati di alta formazione ed esperienze in ambito lavorativo, in contesti internazionali e nazionali.
L’idea è dell’Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola, Università della Regione Lazio, che con Torno Subito ha promosso un piano di sviluppo di percorsi di formazione e di sperimentazione di esperienze in ambito lavorativo.
La possibilità offerta dal Programma ai destinatari è quella di realizzare il proprio sogno, costruendo un progetto di crescita sulla base delle proprie ambizioni e attraverso due Fasi:
• la prima da svolgere fuori dalla regione Lazio – in Italia o in uno qualsiasi dei Paesi del Mondo – che prevede la possibilità di frequentare un corso di formazione oppure di realizzare una work experience presso un Ente/Azienda
• la seconda da svolgere nella regione Lazio, attivando un tirocinio o un percorso di accompagnamento all’autoimprenditorialità per reimpiegare le competenze acquisiste nella prima fase
Ciascun progetto, oltre ad essere realizzato in 2 Fasi, deve prevedere il coinvolgimento diretto di strutture formative e realtà produttive, pubbliche e private, profit e no profit. Ciascun progetto deve quindi avere 2 partner, uno per la Fase fuori dal Lazio dedicata allo studio/esperienza di lavoro, uno per la Fase dentro la regione Lazio dedicata al reimpiego delle competenze. L’obiettivo di questo percorso, infatti, è l’acquisizione e il miglioramento di competenze finalizzati alla costruzione di opportunità per un qualificato inserimento occupazionale nel tessuto produttivo regionale.

PERCHÈ SI CHIAMA TORNO SUBITO?

Andare per imparare. Tornare per restituire idee, suggestioni, nuove conoscenze al proprio territorio.
Il viaggio di andata fa rima con sogno, curiosità e possibilità concrete di accedere a modi e mondi nuovi. Il viaggio di ritorno fa rima con concretezza, col mettere in pratica, con lo sporcarsi le mani, avendo a fianco la collaborazione di un’azienda o di un ente (pubblico o privato, profit o no profit) disposto a scommettere sulla capacità dei giovani di reimpiegare le competenze acquisite fuori.
In una frase Torno Subito perché “Parti per imparare, Torni per crescere”

CHI LO FA?

• La Regione Lazio, in particolare l’Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola, Università che ha inserito Torno Subito nel Programma Operativo Fondo Sociale Europeo Regione Lazio 2014-2020.
• L’Ente per il Diritto agli Studi nel Lazio, Laziodisu che, in qualità di soggetto attuatore, gestisce il finanziamento.
• Lo Staff di Assistenza Tecnica che ha il compito di supportare i destinatari del contributo per tutta la durata del progetto

CHI SONO I DESTINATARI?

Studenti universitari, laureati, diplomati per i settori cinema ed enogastronomia, italiani e stranieri, dai 18 ai 35 anni, residenti nel Lazio da almeno 6 mesi.

COME FUNZIONA IL SINGOLO PROGETTO?

Con cadenza annuale, attraverso lo strumento dell’Avviso Pubblico, Torno Subito finanzia singoli progetti presentati dai destinatari ed articolati in 2 fasi principali:
FASE 1 – da svolgere fuori territorio della regione Lazio, in altre regioni italiane, Paesi UE, altri Paesi Europei ed extra europei, finalizzata ad acquisire maggiori conoscenze, competenze e abilità professionali attraverso un’attività formativa (frequenza di corsi di specializzazione, corsi di alta formazione e master) o un’esperienza in ambito lavorativo (stage, training on the job) presso un partner (Struttura formativa, Ente o Azienda) già individuato in fase di presentazione del progetto.
FASE 2 – di reimpiego delle competenze acquisite nella Fase 1, da svolgere obbligatoriamente nel territorio della Regione Lazio attraverso tirocini di natura curriculare o extracurriculare, presso un partner individuato dal destinatario già in fase di presentazione del progetto, oppure attività di accompagnamento all’autoimprenditorialità all’interno di coworking o fablab con sede nel territorio regionale.

CHE COSA VIENE FINANZIATO?

Ai vincitori sarà erogato un contributo che, nei limiti e nella modalità disciplinate dall’Avviso Pubblico, copre i costi di:
– acquisto di corsi di formazione o master per chi svolge attività formativa nella FASE 1 fino ad un massimo di 7.000 EURO
– indennità mensile di work experience per chi svolge attività in ambito lavorativo nella FASE 1 pari a 800 euro lordi mese
– rimborso forfettario delle spese di vitto, alloggio e viaggio che varia a seconda della Regione o del Paese scelto per la FASE 1
– assicurazione sanitaria, nel caso in cui la FASE 1 venga svolta in paesi extraeuropei fino ad un massimo di 500 EURO
– polizza fideiussoria (che deve essere necessariamente stipulata da parte del destinatario prima dell’avvio dell’attività progettuale a garanzia della sovvenzione ricevuta)
– servizi di assistenza e accompagnamento per persone con disabilità, fino ad un massimo di 8000 EURO
– indennità mensile di tirocinio per la FASE 2 pari a 800 euro lordi mese

(Visited 261 times, 1 visits today)

Rispondi