Abbattere il Monte Giano?

Simone Di Stefano (CASAPOUND)

Simone Di Stefano (CASAPOUND)

Emanuele Fiano (PD)

Emanuele Fiano (PD)

La prima neve fa tornare a discutere ma stavolta non sugli impianti sciistici, sul Terminillo o molto più banalmente, sul turismo. Stavolta la neve è “responsabile” di una polemica quantomeno particolare. È infatti la gigantesca scritta “Dvx” che campeggia dal lontano 1939 sul monte Giano a nord-est di Antrodoco in provincia di Rieti, ad essere oggetto di confronti soprattutto a sfondo politico-satirico. Il monte deve una certa notorietà proprio a questa scritta “duce”, dal latino dux, ducis, composta da alberi di pino e visibile da diversi chilometri di distanza avvicinandosi ad Antrodoco sulla via Salaria. La pineta è composta da circa 20.000 pini e fu Abbattere il Monte Giano?realizzata durante il periodo fascista dalla Scuola Allievi Guardie Forestali di Cittaducale nel 1939, come omaggio a Benito Mussolini. La scritta, visibile in giornate particolarmente limpide anche da Roma, è patrimonio artistico e monumento naturale unico in Italia e nel mondo ed è stata recentemente restaurata con i fondi regionali. La prima neve ha fattoAbbattere il Monte Giano? tornare alla “luce” questa scritta imponente che per l’occasione, torna a far parlare di sé attraverso tg regionali, nazionali , giornali online e social. La satira si è abbattuta specialmente su Emanuele Fiano, big del Pd, promotore di una delle proposte pensate per sanzionare penalmente chi osa vendere immagini e gadget del Ventennio così come chi manifesta, in qualche modo, vicinanza con le idee del Fascismo. C’è chi come il vicepresidente di CasaPound, Abbattere il Monte Giano?Simone di Stefano, ha polemizzato scherzosamente su Twitter con Fiano dicendogli se non sia il caso di buttare giù il Foro Italico o l’Eur. E su Facebook, è anche nato un evento per organizzare una settimana bianca al Monte Giano, proprio con l’onorevole del Pd e con il presidente della Camera, Laura Boldrini, a sua volta da tempo presa di mira per la campagna controAbbattere il Monte Giano? l’obelisco Mussolini a Roma. Infine risponde anche uno dei diretti interessati, il primo cittadino di Antrodoco, Sandro Grassi il quale, attraverso il suo profilo Facebook, scrive: “Caro onorevole Fiano, invece di spendere il Suo tempo da parlamentare per tentare di cancellare i boschi che rappresentano la storica scritta del Monte Giano ad Antrodoco, pensi ai Boschi di Banca Etruria”.

Insomma, mentre sui social network impazzano i fotomontaggi nei quali la scritta “dvx” si trasforma in altre frasi più o meno buffe, la polemica prosegue…e nessuno sembra volerci dare un taglio.

I.F.

(Visited 997 times, 1 visits today)

Rispondi